Presidio all’Ikea e Cassa di resistenza…

Sabato 24 Novembre, siamo ritornati davanti all’Ikea di Genova Campi, per continuare a dare appoggio e sostenere la lotta dei facchini presso il deposito Ikea di Piacenza. La lotta piacentina, dopo aver dovuto resistere ai manganelli di polizia e carabinieri, oggi deve fare i conti con l’opportunismo di Cgil, Cisl e Uil che, in combutta con Ikea e Consorzio delle cooperative, inaugurano l’uso repressivo della cassa integrazione contro 30 dei lavoratori più attivi sindacalmente all’interno dei magazzini. Proprio a fronte di questo ennesimo attacco all’unità dei lavoratori in lotta, proprio a fronte dell’ennesimo tentativo di rompere i meccanismi di solidarietà creatisi a Piacenza, isolando gli operai più attivi e i delegati del SI. Cobas, il volantinaggio/presidio davanti al negozio Ikea di Genova, ha voluto rilanciare il nostro collegamento e il nostro sostegno a questi lavoratori e alla loro lotta. L’agitazione e la propaganda di questa importante esperienza, la distribuzione di migliaia di volantini a lavoratori e clienti, le numerose discussioni e gli estemporanei capannelli di persone che, a fronte del presidio, si fermavano a parlare, chiedere, informarsi sono passaggi e fasi importanti. Certo non basta. La solidarietà a parole va trasformata in sostegno attivo, in costruzione di strumenti e meccanismi che nella realtà possano realmente sostenere quelle realtà di classe che nelle diverse città e nei diversi territori si stanno muovendo. Proprio per questo, nell’iniziativa di sabato abbiamo voluto con forza rilanciare la costruzione di una cassa di resistenza che, a partire dai lavoratori di Piacenza, possa divenire strumento di sostegno concreto. La risposta dei lavoratori, dei clienti e dei solidali Sabato é stata più che positiva, permettendoci di raccogliere le prime sottoscrizioni per la cassa di sostegno. Un meccanismo che dobbiamo fare nuovamente nostro, rendendolo stabile e continuativo nel tempo.
Proprio in questa prospettiva insieme ai compagni del Sin.Base e ai compagni del Coordinamento di sostegno alle lotte stiamo lavorando, cercando di estendere l’iniziativa sia sui posti di lavoro in cui siamo presenti, sia nei quartieri della nostra città.
Proprio per questo invitiamo tutti i compagni alla partecipazione delle prossime iniziative:

APERITIVO DI FINANZIAMENTO PER I LAVORATORI IKEA PIACENZA
Venerdì 7 Dicembre, dalle ore 18, @ Casa Occupata Vico di Pellicceria 1

ASSEMBLEA PUBBLICA “DA TARANTO A PIACENZA”
Iniziativa di riflessione, organizzazione e finanziamento della cassa di resistenza a partire dalla discussione sulle lezioni delle lotte dell’Ikea di Piacenza e dell’Ilva di Taranto
Venerdì 14 Dicembre, ore 18, @ Casa Occupata Vico di Pellicceria 1

Per tutti i compagni che volessero contribuire a sostenere e sottoscrivere per la cassa di resistenza per i lavoratori del deposito Ikea di Piacenza, ricordiamo che possono farlo:
– con versamenti al conto corrente postale 88 424 429 intestato Sin.Base e causale “CASSA DI RESISTENZA”.
– con bonifico, sempre intestato Sin.Base IBAN IT41 R076 0101 4000 0008 8424 429 causale “CASSA DI RESISTENZA”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Iniziative, Lavoro & Capitale e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...