Ospedale Gaslini: ancora lavoratori lasciati a casa…

Ieri mattina abbiamo partecipato al presidio che i lavoratori interinali dell’Ospedale Gaslini hanno organizzato davanti alla Prefettura, in occasione dell’incontro tra sindacati, dirigenti aziendali e prefetto. Il motivo di tale incontro è stato il mancato rinnovo del contratto a 17 lavoratori, lasciati a casa dalla sera alla mattina dopo anni di lavoro in quell’Istituto. Ma mentre si tratta per il reintegro di questi 17 interinali, gli altri lavoratori a somministrazione cui scade il contratto nelle prossime settimane tremano.
Insomma, tra un’accusa alla Regione e la posticipazione del tavolo di trattativa, nel gioco del cane che si morde la coda resta il risultato di chi per anni ha acconsentito a questa pratica, di chi per anni ha dato copertura legale, acconsentendo alla divisione tra lavoratori ‘strutturati’ e ‘non-garantini’. Questo è il risultato prodotto dai partiti parlamentaristici a partire dalla legge Treu: precariato, flessibilità e lavoro interinale legalizzato e diffuso ad arte.
Questo è il bel risultato dei sindacati concertativi che sul precariato hanno firmato accordi su accordi, creando federazioni (vedi CGIL-Nidil, UIL-Temp@, CISL-Felsa) e RSU ghetto – proprio al Gaslini vi sono infatti due RSU, una per i lavoratori a somministrazione e una per gli strutturati!!
La frammentazione tanto voluta dai padroni nel piano silenzio-assenso dei sindacati compiacenti non fa che mettere lavoratori contro lavoratori, rendendoli sempre più deboli e inermi. Minacciare di far scioperare gli iscritti alla federazione dei precari, senza il coinvolgimento di tutti gli altri lavoratori di corsia, ne è l’ennesima prova. Questa la situazione che troviamo tanto al Gaslini, quanto in AMT o a Fincantieri – dipendenti dell’azienda vs ditte appaltate.
Questa la situazione che giorno dopo giorno, come Lanterna Rossa, Sin.base e altri compagni, cerchiamo di superare Primo passo la generalizazione di quelle rivendicazioni che escano dalle logiche degli steccati di reparto, d’azienda o di contratto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Lavoro & Capitale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...